Incontro di riavvio della contrattazione per il rinnovo del CCNL TROUPES

COMUNICATO SLC - CGIL Nazionale 

INCONTRO DI RIAVVIO DELLA CONTRATTAZIONE PER CCNL TROUPES PRESSO ANICA

Si è tenuto in data 12 maggio u.s. il previsto incontro per il riavvio delle fasi di contrattazione per il rinnovo del CCNL Troupes, interrotte il 7 febbraio 2014.

Nel tempo intercorso si sono prodotti dei cambiamenti nella composizione della delegazione delle aziende, in particolare nella delegazione delle aziende associate APT, alla quale è andato il nostro augurio di benvenuto e di buon lavoro.

Il riavvio è partito dalla considerazione, condivisa da entrambe le delegazioni, che i punti di convergenza del lavoro già svolto, saranno la base di partenza del rinnovato confronto. Se ne è fatta una rapida ricognizione:

  • recupero salariale sui minimi sindacali per ridurre il gap con le retribuzioni di mercato
  • certificazione dell’orario individuale
  • recupero contributivo delle ore lavorate in eccedenza costituenti riposi compensativi
  • riconoscimento delle professionalità per la composizione delle troupe, formazione e certificazione
  • apprendistato
  • periodo di sperimentazione delle nuove norme 

Tra i punti di convergenza non c’è ancora la questione relativa alla sesta giornata lavorativa aggiuntiva: la distanza su questo punto portò alla sospensione delle trattative dello scorso anno.

Per la parte delle aziende, la sesta giornata dovrebbe sempre essere nella loro disponibilità di utilizzazione, nella composizione del piano di lavoro, senza vincoli e senza la necessità di ricorso a deroghe per condizioni specifiche normate dal contratto.

SLC-CGIL ha ribadito l’indisponibilità a tale concessione, posizione già espressa l’anno scorso.

Visti i contrappesi e i bilanciamenti faticosamente ricercati ma anche l’innovatività delle norme contrattuali che si sono ricercate nei confronti tenuti finora, confidiamo in una pronta desistenza della delegazione delle controparti su tale istituto, utile ad una accelerazione della trattativa. Siamo certi che i lavoratori difenderebbero, altrimenti, la posizione che abbiamo espresso.

Le parti si sono date del tempo per rivedere la propria documentazione e per consentire un agevole ingresso in partita della parte nuova della delegazione datoriale, con l’impegno di rivedersi ai primi di giugno.

Roma 13 maggio 2015

                                                                                SLC-CGIL

                                                                       Area Produzione Culturale